Home Ok Sapori Rimini: nuovi sapori, vecchie tradizioni

Rimini: nuovi sapori, vecchie tradizioni

397
0
Rimini nuovi sapori, vecchie tradizioni

Panificio foto creata da gpointstudio - it.freepik.com

Storie di tradizioni e storie di cucina

Rimini è una città multietnica in cui le vecchie tradizioni si fondono con le nuove. In città oggi è possibile combinare la voglia di assaporare nuove specialità di paesi lontani al chilometro zero, dopotutto basterebbe passeggiare per il centro per trovare, tra una piadineria e un ristorante di pesce fresco di giornata, qualcosa di nuovo e di esotico.

In questo caos di spezie e di sapori è normale che la tradizione culinaria si evolva, si trasforma e si ricrea per dare origine a qualcosa di nuovo, nuove usanze da trasmettere ai nostri eredi e che diventeranno ben presto vecchie e solide tradizioni.

Io amo i dolci e non potevo non scrivere di dolci, un po’ romagnoli e un po’ dominicani. Si perché sono anch’io uno di quei tanti frutti di questa nuova Rimini fatta di mescolanza, unione e condivisione.

Ho una parola d’ordine per ogni mia ricerca: coraggio. Il coraggio in cucina è la forza di sperimentare, di provare e anche di sbagliare! La pasta madre che non lievita, la ciambella che si brucia nonostante sia ancora cruda al suo interno. E’ andare avanti perché nonostante tutto non si ci deve scoraggiare, nè fermare: bisogna rischiare, perché la prossima volta andrà meglio, si spera!

Le ricette che vi propongo oggi fanno parte della mia tradizione familiare e uniscono perfetta le diverse anime che mi contraddistinguono.

NOTA IMPORTANTE: se sei a dieta, per favore, smetti di leggere!

Ricetta della ciambella alla ricotta e Bizcocho Dominicano

La ciambella alla ricotta è uno dei dolci che mi ricorda Rimini: morbida, avvolgente, semplice e saportia!

Ingredienti per la Ciambella alla Ricotta

  • 250 gr farina
  • 50 gr fecola di patate
  • 1 ricotta da 250 gr
  • 3 uova
  • 200 gr di zucchero
  • 50 gr di burro
  • vaniglia
  • 1 bustina di lievito
  • limone

Preparazione per la Ciambella alla Ricotta

Setacciare la farina insieme alla fecola di patate e al lievito, almeno due volte.

In una ciotola sbattere il burro insieme allo zucchero, poi versate le uova uno alla volta. Aggiungete la ricotta, la vaniglia e un po’ di limone, per attivare il lievito, se il composto risultasse troppo solido aggiungere un poco di latte.

Imburrare e infarinare uno stampo da ciambella e versare l’impasto. cuocete il dolce in forno preriscaldato per 40-45 minuti a 220 gradi.

Ricetta dello Bizcocho Dominicano

E’ una torta fatta generalmente per i compleanni o per le feste.

Ingredienti dello Bizocho Dominicano

  • 570 gr farina
  • 5 uova intere e 5 albumi
  • 450 gr burro
  • 400 gr zucchero
  • un pizzico di sale
  • un bicchiere di latte o di succo di arancia
  • vaniglia liquida
  • 24 gr di lievito

Per la meringa decorativa

  • 5 albumi
  • 250 gr zucchero
  • qualche goccia di limone

Preparazione della Bizocho Dominicanoto

In una terrina setacciate la farina insieme al lievito per almeno due volte. In un’altra terrina, sbattete il burro finchè non sarà morbido dopodiché iniziate ad aggiungere lo zucchero a filo e continuate a sbattere finchè non si otterrà un composto cremoso.

Aggiungete le 5 uova e i 5 albumi, uno alla volta, facendoli sbattere per bene. Prendete il latte e la farina setacciata e uniteli poco alla volta nella ciotola del burro. Aggiungete il succo di limone e la vaniglia e il pizzico di sale.

Quando il composto è ben amalgamato versare in una tortiera imburrata e farinata e infornare la torta a 220 gradi per 40-50 minuti. Opzionale tagliare il bordo della torta e spalmare la meringa intorno a tutta la torta.

Preparazione della Meringa

Sbattete l’albume con lo zucchero, finchè non si avrà un composto bianco, denso e omogeneo. Fate attenzione: è importante che le chiare siano fredde da frigorifero, e se usate un robot, questo non si deve surriscaldare altrimenti la meringa non si addensa.

Panificio foto creata da gpointstudio – it.freepik.com

Previous articleLuoghi del cuore a Rimini
Next articleMarco Missiroli per Ok, Rimini: come scrivere, raccontare e amare